sabato 24 ottobre 2009

CONTRAFFAZIONE:FUORI LA CINA DAL WTO


24 OTTOBRE 2009:
FUORI LA CINA DAL WTO, FUORI DALL'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DEL COMMERCIO PER IL FATTO CHE SONO ORMAI MILIONI E MILIONI I PRODOTTI CONTRAFFATTI COME PELLETTERIA, ACCESSORI, ABBIGLIAMENTO, TELEFONI, ALIMENTARI, CONDIZIONATORI, LAMPADINE ECC. CHE PROVENGONO DALLA CINA E CHE DANNEGGIANO IRREPARABILMENTE L'ECONOMIA ITALIANA E NON SOLO.QUANTI POSTI DI LAVORO GLI ITALIANI DOVRANNO ANCORA PERDERE???????? BASTA CON I PAESI CHE FANNO DELLA CONTRAFFAZIONE E DEL DUMPING PROFITTO CHE E' PARAGONABILE AI PROVENTI DELLA DROGA!!!!!!!!! DUMPING OVVERO-VENDITA SOTTOCOSTO DI PRODOTTI PER ELIMINARE IL CONCORRENTE O LO SFRUTTAMENTO DI CONNAZIONALI:SCHIAVITU' - QUANTI AMBULANTI ABUSIVI VENDONO MERCI CINESI? SONO MIGLIAIA I VENDITORI ABUSIVI CHE VENDONO GRIFFE CONTRAFFATTE E SE FOSSE VERO CHE QUALCUNO ORGANIZZA VIAGGI DALL'AFRICA VERSO L'ITALIA PROPRIO PER TRASFORMARLI IN VENDITORI ABUSIVI???????. IL PREZZO E' UN' ARMA LETALE CON CUI LA CINA STA IMMETTENDO SUL MERCATO MILIONI DI PRODOTTI, SI' MILIONI DI PRODOTTI PROPRIO IN QUESTO MOMENTO DI CRISI ECONOMICA ..........E LA QUALITA' CHE FINE HA FATTO??? E' POSSIBILE CHE NON RIUSCIAMO ANCORA A CAPIRE CHE ALLA FINE SAREMO COSTRETTI A COMPRARE MOLTI PRODOTTI CINESI E CHE I PREZZI SALIRANNO QUANDO IL MERCATO SARA' SATURO.......SVEGLIA ITALIANOOOO.NOI COMBATTIAMO UNA GRANDE BATTAGLIA DI CIVILTA' ..............E VOI?????????????????????????????????
AUDACES FORTUNA ADIUVAT






martedì 20 ottobre 2009

ESQUILINO-VIA PORTA MAGGIORE......IL TAR CI DA RAGIONE


20 OTTOBRE 2009:
IL TAR NEL 2007 RESPINGE IL RICORSO DI UN PROPRIETARIO CHE IN VIA DI PORTA MAGGIORE AVEVA FRAZIONATO UN LOCALE PER RICAVARNE TRE/QUATTRO. NEL 2006 LO STESSO PROPRIETARIO RICEVEVA UN DETERMINA DIRIGENZIALE DI DEMOLIZIONE DA PARTE DEL I MUNICIPIO DI ROMA CHE NON VENIVA POI ESEGUITA NEI TEMPI PREVISTI. NEL FRATTEMPO NEGLI STESSI LOCALI FRAZIONATI VENIVANO APERTE LE SEGUENTI ATTIVITA': CALL CENTER, ALIMENTARI E PELLETTERIA CON RELATIVO DEPOSITO, TUTTI GESTITI DA ASIATICI. IL PROPRIETARIO NON SI ARRENDE E NEL 2007 RICORRE AL TAR DEL LAZIO CHE RESPINGE IL RICORSO. QUINDI LA SENTENZA EMESSA DOVEVA ESSERE ESEGUITA NEI 30 GIORNI SUCCESSIVI E......... MAGIA DELLE MAGIE ANCORA OGGI QUELLE ATTIVITA' SONO LI' APERTE IN BARBA A TUTTE LE NORME ITALIANE - PERCHE' IL I MUNICIPIO NON HA PROVVEDUTO A CHIUDERLE?????? IL COMITATO CON IL SUO PORTAVOCE ALESSANDRO VALLOCCHIA HA PRESENTATO ALLA LEGIONE CARABINIERI UN ESPOSTO CHE CHIEDE DI INDAGARE SU QUESTA ED ALTRE OSCURE SITUAZIONI E NEL CONTEMPO HA CHIESTO CHE VENISSERO ESEGUITE LE SENTENZE DEL TAR CHE LO STESSO PORTAVOCE VALLOCCHIA HA DEPOSITATO PRESSO I CARABINIERI. ORA IL I MUNICIPIO NELLA PERSONA DEL PRESIDENTE CORSETTI DEVE RENDERE PUBBLICI TUTTI GLI ATTI IN SUO POSSESSO.VOGLIAMO GIUSTIZIA PRESIDENTE CORSETTI
ALEA IACTA EST

lunedì 19 ottobre 2009

MUSEO ARCHEOLOGICO ROMANO-ACCERCHIATO DALLE BANCARELLE....VERRA' FATTA GIUSTIZIA?


19 OTTOBRE 2009:
ABBIAMO SCOPERTO CHE NELL'OTTOBRE 2008 IL TAR DEL LAZIO EMETTEVA LA SENTENZA CON CUI RIBADIVA IL DIVIETO ALL'INSTALLAZIONE IN PIAZZA CINQUECENTO-VIA VOLTURNO DI CHIOSCHI, EDICOLE E BANCARELLE PERCHE' AREA VINCOLATA DAL DECRETO GALASSO. DOPO UN ANNO IL MUNICIPIO ROMA CENTRO STORICO ANCORA NON HA PROVVEDUTO ALLA RICOLLOCAZIONE DELLE ATTIVITA' PRESENTI IN ALTRA ZONA, LIBERANDO COSì DALLE OCCUPAZIONI ABUSIVE L'AREA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO ROMANO, MUSEO TRA I PIU' IMPORTANTI DEL MONDO E CERTAMENTE PIU' SIGNIFICATIVO PER LA CITTA' DI ROMA.
ALEA IACTA EST

sabato 17 ottobre 2009

ESQUILINO - VIA GIOLITTI - BENGALESI ATTEGGIAMENTO DEPRECABILE


17 OTTOBRE 2009:
GUARDATE QUESTA SCENA GIRATA QUESTA MATTINA CHE RITRAE UN GRUPPO DI CITTADINI BENGALESI PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE CONTRO IL RAZZISMO CHE PARCHEGGIANO SUL MARCIAPIEDE DI VIA GIOLITTI ANGOLO VIA BIXIO BEN DUE FURGONI PER CARICARE MERCI VARIE INFISCHIANDOSENE DEI PASSANTI CHE AD CERTO PUNTO HANNO PROTESTATO VIVACEMENTE PER QUESTO ATTO DI ARROGANZA. NEL CONTEMPO HANNO AVVERTITO IL CONSIGLIERE AUGUSTO CARATELLI, IL PORTAVOCE DEL COMITATO ALESSANDRO VALLOCCHIA E LA POLIZIA MUNICIPALE, INFATTI DOPO POCHI MINUTI DUE VOLANTI DELLA POLIZIA HANNO FERMATO QUESTE PERSONE. L'INTEGRAZIONE NON AVVERRA' MAI COMPIUTAMENTE FINO A QUANDO I CITTADINI EXTRACOMUNITARI NON IMPARERANNO A RISPETTARE LE REGOLE DEL PAESE CHE LI OSPITA.
ACCIDERE EX SCINTILLA INCENDIA PASSIM

mercoledì 14 ottobre 2009

ESQUILINO-VIA CAPPELLINI ANCORA APERTI I 7 NEGOZI


14 OTTOBRE 2009:
VIA CAPPELLINI DOPO AVER SEGATO 7 FINESTRE PER RICAVARNE 7 NEGOZI LE ATTIVITA' COMMERCIALI ANCORA OGGI SONO APERTE NONOSTANTE IL SEQUESTRO PENALE EDILIZIO. NON RIUSCIAMO A CAPIRE COME MAI DOPO L'EMISSIONE DA PARTE DEL I MUNICIPIO DI UNA DETERMINAZIONE DI DEMOLIZIONE I LOCALI SIANO ANCORA APERTI (FOTO), COME MAI I LOCALI RISULTEREBBERO ANCORA IN CATEGORIA CATASTALE C2 E QUINDI IN CONTRASTO CON LA LEGGE 114/1998. SE ESISTE UN CONDONO EDILIZIO CHE CAMBIA LA DESTINAZIONE D'USO IN C1 DOV'E' ...........................................................................PERCHE', PERCHE', PERCHE', PERCHE'.
CUI PRODEST?

domenica 11 ottobre 2009

ESQUILINO-VIA PRINCIPE AMEDEO......CHE VERGOGNA


8 OTTOBRE:ANCORA UN FURGONE PARCHEGGIATO IN UN POSTO RISERVATO A UN PORTATORE DI HANDICAP. LA NOSTRA SORPRESA E' STATA QUELLA DI VEDERE UN CITTADINO ASIATICO TITOLARE DI UN NEGOZIO A POCHI PASSI RIMANERE IMPALATO SENZA CHE NULLA FOSSE, NONOSTANTE LA PROTESTA DI ALCUNI RESIDENTI. APPARE CHIARO COME CHI INCURANTE DEL RISPETTO DEL PAESE CHE LO OSPITA E CON ARROGANZA VUOLE CONQUISTARE QUESTO SPLENDIDA NAZIONE. NON CI RIUSCIRA'........................FORZA E ONORE
EXCUSATIO NON PETITA, ACCUSATIO MANIFESTA

martedì 6 ottobre 2009

ESQUILINO-MAXI EVASIONE DEI TRIBUTI.......LI ABBIAMO SCOPERTI


6 OTTOBRE 2009:
SONO ORMAI DECINE E DECINE I NEGOZI CHE HANNO EVASO LA TARSU, L'ICI ED ALTRO NEL CORSO DEGLI ULTIMI 5 ANNI INOLTRANDO COMUNICAZIONI DI INIZIO ATTIVITA' MENDACI SOTTO IL PROFILO DELLE NORME URBANISTICHE E DI DESTINAZIONE D'USO NON IN LINEA CON QUANTO PREVISTO DALLA LEGGE 114/1998 ART.4 COMMA 1 E VIOLAZIONE ALL'ART 7 COMMA 2 LETTERA B DEL DLGS 114/1998 CHE PREVEDE CHE UN ESERCIZIO DI VICINATO DEVE AVERE CATEGORIA CATASTALE C1, LA COSA PIU' GRAVE E' CHE NON POTEVA ESSERE RILASCIATO IL TITOLO PER APRIRE L'ATTIVITA' COMMERCIALI. E' UN VERO SCANDALO....................... INVITIAMO LA SOCIETA' ROMA ENTRATE AL I MUNICIPIO AD ATTIVARSI PER RECUPERARE GLI IMPORTI CHE FINO AD OGGI SONO STATI EVASI, NEL CONTEMPO INVITIAMO ANCHE LA GUARDIA DI FINANZA A FARE CHIAREZZA SU QUANTO AVVIENE ALL'ESQUILINO E AL I MUNICIPIO. ALEA IACTA EST

sabato 3 ottobre 2009

ESQUILINO-VIA PRINCIPE UMBERTO CHE ARROGANZA


3 OTTOBRE 2009:
ALCUNI CITTADINI CINESI HANNO ORMAI SUPERATO OGNI LIMITE, IN QUESTA FOTO POTETE VEDERE L'ENNESIMO SCARICO DI MERCI........DA UN FURGONE PARCHEGGIATO ALL'INCROCIO DI UN SEMAFORO PERICOLOSO. QUESTA "SITUAZIONE" DENUNCIATA DAI RESIDENTI E' PRESENTE OGNI GIORNO. SONO DIVERSI GLI INCIDENTI IN QUESTA PORZIONE DELL'ESQUILINO A CAUSA DEL REITERATO PARCHEGGIO SCELLERATO.
DOCTUM DOCES

ZTL MERCI ESQUILINO

ZTL MERCI ESQUILINO
UNA VERGOGNA CHE DURA PIU' DI UN ANNO

BENVENUTI NEL BLOG DEL COMITATO PIU' FAMOSO DI ROMA

Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 Attività Commerciali Cinesi e Bengalesi avvenute nel solo mese di Settembre 98. Alla luce di ciò centinaia di residenti hanno sentito la necessità di costituire questo importante COMITATO DI DIFESA che ha cercato in questi anni con grande forza e determinazione di riqualificare gli storici Rioni e la città di Roma con l'obiettivo di fermare la continua Invasione del Territorio in modo selvaggio e senza regole. Il Comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma. Grazie a tutti coloro che partecipano e sostengono le iniziative del Comitato.

Lettori fissi