mercoledì 27 ottobre 2010

IMMIGRAZIONE - CARATELLI RIDURRE FORTEMENTE PERMESSI DI SOGGIORNO



IMMIGRAZIONE.CARATELLI(PDL), RIVEDERE CON URGENZA LEGGE IMMIGRAZIONE        
Sono  ormai migliaia i casi in cui vengono contraffatti i documenti relativi ai permessi di soggiorno rilasciati da uffici pseudo-autorizzati è necessario con urgenza rivedere l'impianto stesso della legge, infatti le truffe maggiori avvengono da parte di immigrati che  risultano essere in possesso di partita iva o soci di società. E' urgente porre un freno al rilascio di permessi di soggiorno, ad esempio concedendolo solo ai cittadini immigrati regolarmente assunti con contratto di dipendenza. Nel frattempo con coraggio la politica deve affrontare seriamente il problema ancorando il rilascio del permesso di soggiorno a modalità diverse da quelle attualmente in uso soprattutto per salvaguardare l'occupazione regolare. E' quanto dichiara il Consigliere Roma Capitale Municipio Roma Centro Storico Augusto Caratelli 

mercoledì 20 ottobre 2010

INVASIONE DI MERCI CONTRAFFATTE - FUORI LA CINA DAL WTO

ANCORA UN MEGA SEQUESTRO DI GIOCATTOLI CONTRAFFATTI E PERICOLOSI.INVITIAMO CALDAMENTE I CONSUMATORI DI ROMA E D'ITALIA A CONTROLLARE CON ESTREMA ATTENZIONE LE TARGHETTE POSTE SU GIOCATTOLI, VESTITI, SCARPE, PROFUMI, COSMETICA, PENNE, ARTICOLI IN PELLE, ELETTRODOMESTICI IN PARTICOLARE CLIMATIZZATORI E FORNI, BIGIOTTERIA, ARTICOLI DI TELEFONIA IN PARTICOLARE LE PILE PER I TELEFONINI, LE LAMPADE A BASSO CONSUMO, ADATTORI DI PRESA ELETTRICA ECC. TALE INVASIONE DI PRODOTTI CONTRAFFATTI OLTRE A CAUSARE UN DANNO ENORME PER L'ECONOMIA E L'OCCUPAZIONE IN ITALIA RAPPRESENTANO UN SERIO PERICOLO PER LA SALUTE DEI MALCAPITATI "UTILIZZATORI"  POICHE' SPESSO SONO UTILIZZATE SOSTANZE NOCIVE ALLA SALUTE DELLE PERSONE. SE POI PENSIAMO CHE INGENTI QUANTITA' DI QUESTI PRODOTTI SONO DESTINATI ALL'INFANZIA, BASTI PENSARE ALLE CENTINAIA DI SEQUESTRI ESEGUITI DALLA GDF, C'E' DAVVERO DI CHE  ALLARMARSI.....  PER QUANTO POSSIBILE OCCORRE CREARE UNA SORTA DI PASSAPAROLA CHE INDUCA LE PERSONE  A "RIFIUTARE" IL PRODOTTO CINESE  ORIENTANDO LA SCELTA VERSO PRODOTTI ITALIANI, CONTROLLATI, ACQUISTI CHE AIUTANO LE NOSTRE AZIENDE E QUINDI L'OCCUPAZIONE.....!.ALEA IACTA EST

venerdì 15 ottobre 2010

PUBBLICHIAMO UN ARTICOLO DI BEATRICE NENCHA ESTRATTO DAL QUOTIDIANO NOIROMA SUL CASO DEL I MUNICIPIO


ALTRO CHE (PRIMO) MUNICIPIO! QUELLO IN CENTRO STORICO E’ UN CASINO POPOLATO DA MATTI


di Beatrice Nencha
Si è conclusa ancora una volta in rissa, con il presidente del I municipio Orlando Corsetti (Pd) che si è scagliato contro il consigliere Augusto Caratelli (Pdl), reo di esasperare il clima in aula con le sue “truppe” di Militia Christi, la seduta di ieri del Consiglio municipale dedicata alla legge Tarzia sui consultori in discussione in Regione. Vero è che ognuno, a secondo del colore politico, oggi dà la sua versione dell’accaduto. Con dettagli che spesso non collimano: sedie che volano in aria, mani alla gola, minacce e insulti come «abortisti» e «dottor Mengele» rivolti dai militanti di Militia agli esponenti della maggioranza.
Alcuni dei quali, a fine seduta, hanno chiamato i carabinieri per far identificare i presenti. Ma Caratelli smentisce che qualcuno sia stato denunciato: «Anche io ho parlato con i carabinieri ma è Corsetti che era fuori di testa: dissentire da una votazione non può essere giudicata una provocazione» Il gruppo del Pd, in una nota congiunta, parla di «pesante aggressione da parte di un manipolo di esponenti del movimento oltranzista Militia Christi», con «l'invasione dell'aula da parte dei suddetti soggetti, già in passato protagonisti di tali intimidazioni e prontamente identificati dalla polizia municipale e che verranno diffidati dalle successive presenze in aula». A sostegno di questa ricostruzione sono subito scesi in campo i vertici del Pd, dal coordinatore romano Marco Miccoli («condanna alla gazzarra squadrista») fino al commissario regionale Vannino Chiti, che si appella a Maroni («è necessario che intervenga direttamente il ministro dell'Interno»).

Ma la verità sta nel mezzo. Secondo tutta l’opposizione, a bloccare il mini-sindaco del centro storico, «che si è lanciato contro Caratelli urlando “Io ti sfondo, ti rompo il c.» racconta il capogruppo del Pdl Stefano Tozzi, sono dovuti intervenire sette consiglieri, per ben due volte. Tanto che Corsetti, solo dopo essersi calmato, è andato in bagno a rimettersi la cravatta. «Io stesso mi sono fatto male mentre lo trattenevamo» aggiungono Tozzi e Veloccia, «lui era arrivato a meno di un metro dal nostro consigliere e ha tentato di mettergli le mani al collo». E dire che la seduta era iniziata con tutti altri toni, «ovvero con Corsetti che pregava me di stare calmo» conclude il capogruppo del Pdl e conferma una consigliera Pd. Contemporaneamente anche il presidente dell’aula, Stefano Marin, è rimasto coinvolto in uno scontro verbale con Militia mentre la consigliera Cristina Elena de Luca (Udc) veniva apostrofata, dal movimento pro-vita, con epiteti come «mercenaria» e «chi ti paga per il tuo lavoro».

Raccogliendo la solidarietà di tutto il Consiglio, con l’opposizione che in un comunicato ha definito «toni inaccettabili» quelli usati da Militia. La giovane consigliera dell’Udc, però, non nasconde un certo imbarazzo nella posizione assunta dal suo gruppo. Che in Regione, col capogruppo Carducci, sostiene la legge Tarzia, mentre in Municipio il gruppo esce dall’Aula. «L’impostazione della legge la condividiamo e quella di oggi non è assolutamente una presa di distanza dalla posizione di Carducci» spiega la De Luca, «ma l’Udc è in una posizione scomoda, anche a livello nazionale, si vede che è nella nostra vocazione».

Comments  


giovedì 14 ottobre 2010

MUNICIPIO I:UDC CEDE A SINISTRA RADICALE SU LEGGE TARZIA-LEGGE PER LA VITA

AUGUSTO CARATELLI
Omniroma -CONSULTORI,CARATELLI(PDL):"RISSA IN MUNICIPIO PER IRRESPONSABILITÀ UDC"

(OMNIROMA) Roma, 14 ott - "E' alquanto deprimente e assurdo
vedere un partito di ispirazione cattolica abbandonare l'aula
durante il voto sulla mozione della sinistra radicale contro la
Legge Tarzia che contrariamente è stata già firmata in Regione
Lazio. Non è più accettabile proseguire con un partito come
l'Udc che nel Municipio Roma Centro Storico - Municipio più
importante d'Italia governa con la sinistra radicale e alla
Regione Lazio governa con il Centro Destra del governatore
Polverini. A questo punto i leader del partito Udc Pierfernando
Casini e Lorenzo Cesa non devono più consentire che la politica
della poltrona prevalga su temi così delicati che sono stati
elemento fondante del Partito della Democrazia Cristiana e poi
dell'Udc". Lo dichiara in una nota il Consigliere Pdl Augusto
Caratelli Municipio Roma Centro Storico del Comune di Roma.
red

venerdì 8 ottobre 2010

NUOVO SISTEMA ELETTORALE - LA VERA DEMOCRAZIA

 COMITATO DIFESA ROMA CAPUT MUNDI SEDE ESQUILINO PROPONE UN SISTEMA ELETTORALE INNOVATIVO E FORTEMENTE LEGATO AL TERRITORIO:
IL COLLEGIO ELETTORALE CON PREFERENZA:
SI CREANO COLLEGI ELETTORALI CAMERA E SENATO CON LA POSSIBILITA' DI CANDIDARE FINO A 5 CANDIDATI PER OGNI PARTITO. IN QUESTO CASO E' POSSIBILE ESPRIMERE LA PREFERENZA SUL SIMBOLO DI UN PARTITO E SCRIVERE O BARRARE IL NOME DI UN CANDIDATO TRA I CINQUE IN LISTA. IL CANDIDATO CHE PRENDERA' PIU' PREFERENZE VINCERA' IL COLLEGIO E SARA' ELETTO DEPUTATO O SENATORE DI QUEL TERRITORIO, COSI' IL CITTADINO ELETTORE POTRA' ESPRIMERE LA PREFERENZA NEL TERRITORIO A CUI APPARTIENE.
LA PIU' BELLA LEGGE ELETTORALE........................CHE NE DITE
ALEA IACTA EST

sabato 2 ottobre 2010

PIAZZA VITTORIO - BASTA MANIFESTAZIONI APPELLO AL SINDACO ALEMANNO E AL DELEGATO DEL CENTRO STORICO

GUARDATE QUESTA MANIFESTAZIONE INTERCULTURALE DEL SINDACATO EDILIZIA UN VERO E PROPRIO SCEMPIO.NON TOLLEREREMO PIU' COMPORTAMENTI SCELLERATI DA PARTE DI CHI PROFESSA LA DIFESA DI LAVORATORI STRANIERI IN EDILIZIA E POI PARCHEGGIA DIVERSI CAMION E FURGONI ALL'INTERNO DEL GIARDINO DI PIAZZA VITTORIO QUESTO SIGNIFICA FREGARSENE DEL CITTADINO E DEI RESIDENTI. INFATTI DOMENICA SCORSA DECINE DI RESIDENTI HANNO CHIAMATO IL CONSIGLIERE AUGUSTO CARATELLI (PDL) IL QUALE SOPRAGGIUNTO SUL POSTO HA RILEVATO QUESTE IMMAGINI (FOTO).LO STESSO CARATELLI HA SCRITTO CON UN COMUNICATO STAMPA AL SINDACO DI ROMA E AL DELEGATO AL CENTRO STORICO DINO GASPERINI INVITANDOLI A NON AUTORIZZARE PIU' MANIFESTAZIONI ALL'INTERNO DEL GIARDINO DI PIAZZA VITTORIO PER EVITARE INGENTI DANNI CHE POSSONO ESSERE PROCURATI DA IMMAGINI DI QUESTO TIPO.FACTA NON VERBA

ESQUILINO-VIA NAPOLEONE III ANCORA UNA VITTORIA CHIUSO DALLA QUESTURA LOCALE CINESE

ANCORA UNA LOCALE CINESE POSTO SOTTO SEQUESTRO DALLA QUESTURA DI ROMA. QUESTI CONTINUI SEQUESTRI DA PARTE DELLA POLIZIA DI STATO, DELLA GUARDIA DI FINANZA, DEI CARABINIERI E DALLA POLIZIA MUNICIPALE SIGNIFICA UNA SOLA COSA..............CHE AVEVAMO, ABBIAMO E AVREMO RAGIONE A SOSTENERE CHE L'ESQUILINO E' IL CENTRO E LA MENTE DI UNA ILLEGALITA' DIFFUSA.ANCORA UN GRAZIE ALLE FORZE DELL'ORDINE CHE OGNI GIORNO CON ABNEGAZIONE CONDUCONO UNA BATTAGLIA CONTRO L'ILLEGALITA', CHE VEDRA' SEMPRE IL NOSTRO SOSTEGNO, IL SOSTEGNO DEL COMITATO ROMA CAPUT MUNDI CHE SI BATTE PER RIPRISTINARE LA LEGALITA' NEL RIONE ESQUILINO E NELLA CITTA' DI ROMA. ALEA IACTA EST

ZTL MERCI ESQUILINO

ZTL MERCI ESQUILINO
UNA VERGOGNA CHE DURA PIU' DI UN ANNO

BENVENUTI NEL BLOG DEL COMITATO PIU' FAMOSO DI ROMA

Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 Attività Commerciali Cinesi e Bengalesi avvenute nel solo mese di Settembre 98. Alla luce di ciò centinaia di residenti hanno sentito la necessità di costituire questo importante COMITATO DI DIFESA che ha cercato in questi anni con grande forza e determinazione di riqualificare gli storici Rioni e la città di Roma con l'obiettivo di fermare la continua Invasione del Territorio in modo selvaggio e senza regole. Il Comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma. Grazie a tutti coloro che partecipano e sostengono le iniziative del Comitato.

Lettori fissi