martedì 27 agosto 2013

FORI IMPERIALI - SMASCHERATA FINTA PEDONALIZZAZIONE - COMUNICATO STAMPA COMITATI ALLEATI DI AUGUSTO CARATELLI

FORI, CARATELLI: «QUESTIONARIO PER CITTADINI SOLO PERDITA TEMPO»
OMR0044 3 POL TXT Omniroma-FORI, CARATELLI: «QUESTIONARIO PER CITTADINI SOLO PERDITA TEMPO» (OMNIROMA) Roma, 27 AGO - «Non è più il momento di fare interviste o questionari abbiamo visto come la stampa in pochi giorni con riprese video, articoli ad hoc, interviste ai residenti e commercianti abbia confermato al 90% il proprio dissenso della cittadinanza alla finta pedonalizzazione per i seguenti motivi che abbiamo già ampiamente diffuso: 1) Via Labicana si è trasformata in una autostrada, il decoro urbano è stato profondamente alterato dalla presenze di decine e decine di barriere in cemento, certamente non idonee al contesto storico, culturale ed archeologico dell'area circostante 2) Sono stati sottratti tra Via Labicana, Via Merulana e Viale Manzoni circa 150 posti auto soprattutto per le esigenze primarie e sanitarie dei residenti. 3) Via Labicana dove i cassonetti dell'immondizia sono stati spostati sulla parte opposta della carreggiata con conseguente pericolo per i residenti (circa 1000) costretti ogni volta ad attraversare la strada. Abbiamo elencato le più importanti criticità dell'area interessata alla post pedonalizzazione e riteniamo doveroso un passo indietro del sindaco e del municipio affinchè si possa tornare a vivere serenamente la Roma Caput Mundi, invitando il Sindaco Marino ad accettare le nostre tre proposte low cost». È quanto dichiarano, in una nota, il Presidente del Comitato Difesa Esquilino-Monti Roma Caput Mundi Augusto Caratelli e i portavoce Simone Sabelli e Marco Fungi insieme al Presidente del Comitato Difesa Via Labicana- Celio Marco Veloccia. red 271549 AGO 13

lunedì 26 agosto 2013

PEDONALIZZAZIONE DEI FORI (NON C'E') (VEDI FOTO DI OGGI) - VIA LABICANA, VIA MERULANA E VIALE MANZONI CI HANNO COSTRETTO A FARE LE BARRICATE, GRIDO DI DOLORE DI RESIDENTI E COMMERCIANTI SIAMO AL COLLASSO

LA PEDONALIZZAZIONE DEI FORI CHE NON C'E'

domenica 25 agosto 2013

VIA LABICANA - VIA MERULANA - VIALE MANZONI E' ALLARME ROSSO: LEGGI COMUNICATO ANSA

FORI IMPERIALI:COMITATO DIFESA ESQUILINO,PRONTI A BARRICATE
CRO S43 QBXL FORI IMPERIALI:COMITATO DIFESA ESQUILINO,PRONTI A BARRICATE (ANSA) - ROMA, 25 AGO - «Arrivano notizie drammatiche dai commercianti ed artigiani di Via Labicana, Via Merulana, Viale Manzoni e dintorni. Come avevamo anticipato più volte la pedonalizzazione dei Fori andava fatta gradualmente seguendo le nostre tre proposte, ora il colpo di mano del Campidoglio metterà a settembre sul lastrico decine di attività commerciali». È quanto dichiarano il presidente del Comitato difesa Esquilino-Monti Augusto Caratelli e i portavoce Simone Sabelli, Marco Fungi e Federico Fiorucci (Commercio). «Abbiamo difeso l'Esquilino dalla Chinatown, ora difenderemo Via Labicana, Via Merulana e Viale Manzoni dalla desertificazione commerciale così come avvenne circa quindici anni fa nella zona dell'Rsquilino e che gettò le basi di una massiccia invasione commerciale cinese - prosegue la nota -. Assistiamo alla stessa identica dinamica allora come oggi venne costruito un muro di cemento di un metro e lungo un kilometro senza possibilità di attraversamento, le attività commerciali ed artigianali tracollarono con decine e decine di fallimenti. Ciò permise a pseudo investitori cinesi oculatamente informati di rilevare anche storiche botteghe a prezzi stracciati». «Oggi come allora al governo di Roma c'era la sinistra. Ci chiediamo come mai la Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e tutte le altre associazioni di categoria non facciano sentire la propria voce - conclude il comunicato -. È ora di fare le serrate per difendere Roma, l'economia l'occupazione da scelte scellerate che stanno producendo danni incalcolabili». (ANSA). LAL-COM 25-AGO-13 11:56 NNN

sabato 24 agosto 2013

VIA LABICANA - GUARDA COSA HA FATTO IL SINDACO MARINO - BARRIERE DI CEMENTO SULLA STRADA CHE VA AL COLOSSEO E POI PARLA DI PARCO ARCHEOLOGICO. MAMMA MIA




IN UN TRATTO DI VIA LABICANA SE PARCHEGGIA UNA VETTURA DI UN PORTATORE DI HANDICAP NON PASSA UN BUS. ABBIAMO SEGNALATO ATTRAVERSO STAMPA QUESTO INCONVENIENTE STRADALE. VEDREMO COSA ACCADRA'

sabato 17 agosto 2013

LA VERITA' CHE VI RACCONTIAMO:DISEGNO PREMEDITATO PER CREARE IL CAOS IN ITALIA? LEGGI. NOI LA DIFENDEREMO

CONTINUANO AD ARRIVARE IMMIGRATI IN ITALIA TUTTI I GIORNI, AD OGNI ORA E QUALCUNO DICE CHE C'E' ANCORA POSTO PER ACCOGLIERLI. SIAMO ORMAI AL VASO PIENO, COME POSSONO ANCORA DIRE CHE L'ITALIA HA BISOGNO DI MANODOPERA STRANIERA? QUANDO I DISOCCUPATI SONO AL 12-14%. PERO' IO VEDO  SUV CINESI CHE GIRANO DALLA MATTINA ALLA SERA? VEDO LE COMUNITA' BENGALESE E NORD-AFRICANA CHE HA IN MANO I MERCATI ORTOFRUTTICOLI, VEDO ORMAI  I BENZINAI CHE SONO QUASI TUTTI BENGALESI............ E GLI ITALIANI DOVE LI METTIAMO? AD ESEMPIO ALLA ROMANINA (ROMA) C'E' UNO DEI TANTI PALAZZI OCCUPATI CON CENTINAIA E CENTINAIA DI IMMIGRATI E DENTRO PARCHEGGIATI CI SONO DECINE E DECINE DI FURGONI DELLE BANCARELLE..............E' INCREDIBILE TUTTO QUESTO. E POI LA SANITA' NON FUNZIONA, IL BIGLIETTO ATAC CHI LO PAGA? SONO DOMANDE A CUI QUALCUNO DOVRA' RISPONDERE.........................PECCATO CHE POI GLI ITALIANI SI SFOGANO SU FIDANZATE, MOGLI, FIGLI E PARENTI. ECCO LA NOSTRA FRUSTRAZIONE, MA C'E'  GENTE CHE VUOLE COMBATTERE QUESTI POTERI OCCULTI CHE STANNO MINANDO LA NOSTRA ITALIA. NOI CI SIAMO E TU?

ZTL MERCI ESQUILINO

ZTL MERCI ESQUILINO
UNA VERGOGNA CHE DURA PIU' DI UN ANNO

BENVENUTI NEL BLOG DEL COMITATO PIU' FAMOSO DI ROMA

Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 Attività Commerciali Cinesi e Bengalesi avvenute nel solo mese di Settembre 98. Alla luce di ciò centinaia di residenti hanno sentito la necessità di costituire questo importante COMITATO DI DIFESA che ha cercato in questi anni con grande forza e determinazione di riqualificare gli storici Rioni e la città di Roma con l'obiettivo di fermare la continua Invasione del Territorio in modo selvaggio e senza regole. Il Comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma. Grazie a tutti coloro che partecipano e sostengono le iniziative del Comitato.

Lettori fissi